Tutti ne parlano ma pochi sanno esattamente chi sono: gli influencer

Tutti ne parlano ma pochi sanno esattamente chi sono: gli influencer

Ultimamente si sente moltissimo parlare degli influencer, ma chi sono esattamente? Che cosa fanno e come guadagnano? Il termine oggi viene speso, diciamolo, anche inopportunamente, per intendere chi con la propria immagine riesce a guadagnare in ambito digitale semplicemente perché è chi è.

L’influencer è una persona conosciuta e stimata da moltissime persone che la conoscono attraverso i social media e i cui pareri sono ritenuti validi, tali da influenzare gli utenti. La loro reputazione se la sono costruita grazie al tempo, all’impegno e a una strategia di personal branding molto più complessa di quello che si potrebbe pensare.

L’influencer è il mezzo attraverso cui le persone quindi conoscono brand, vedono cose da comprare, si fanno idee. Alla luce di questo è facile capire il perché questi personaggi oggi sono fra i principali mezzi di marketing che vi siano, specie per le generazioni più giovani.

Influencer oggi, non solo questione di follower

Una volta quando questo lavoro era ancora “non un lavoro” e c’era solo Chiara Ferragni, diciamo. Non era poi così difficile affermarsi, ma oggi che spuntano influencer da ogni angolo la competizione è altissima. Solo pochi eletti, insomma, riescono a diventare influencer: una fra le tante a spiccare è ad esempio Federica Piccinini, che si è ritrovata in questo ruolo quasi per sorpresa a un certo punto della propria vita. I numerosi follower sono bastati inizialmente per farla diventare un’involontaria influencer. Il successo poi è stato tale che ha deciso di trasformarlo anche in un lavoro.

I follower però oggi non sono più sufficienti ad ottenere un risultato proficuo. È la qualità dei follower oggi a contare. Il numero di follower, diciamo, determina la rapidità con cui un’informazione si diffonde. Ma è il coinvolgimento di questi e la qualità quindi del “rapporto” che c’è con l’influencer a convertire, a far acquistare qualcosa, a far sì, insomma, che i fan collaborino con l’influencer per riempire le sue tasche.

Influencer: non sono tutti uguali

Alcuni influencer completano il loro profilo rendendolo più interessante, come Federica Piccinini. Il blog per l’influencer costituisce con i social, il principale strumento per creare le relazioni con i suoi seguaci. In alcuni casi l’influencer è professionista nel settore in cui si vende, in altri casi no, ed è solo un’immagine. Nel primo caso, si crea una connessione perfetta fra l’azienda e il mercato poiché è anche la professionalità a dare all’influencer la sua autorevolezza e questa è molto più difficile da “tramontare”. Questi, sono gli influencer più potenti.

Accanto a questi, gli inflencer più potenti sono anche i vip. La loro notorietà è quella che ha alimentato il loro diventare influenti in modo del tutto naturale. Semplicemente l’essere sui social ha fatto sì che si creassero dei seguaci. La loro influenza però è trasversale e va oltre lo specifico ambito di appartenenza: sono sulla cresta dell’onda e questo è più che sufficiente per i followers che prendono per oro colato quello che viene proposto. L’autorevolezza dei vip però non è poi così forte rispetto all’influencer professionista perché viene visto spesso come in una posizione distante rispetto agli utenti medi che lo seguono. L’emulazione, quindi, viene vista come difficile e ci si limita perlopiù a stare a guardare.